Lampade

Lampade
Lampade! A soffitto, a sospensione, a parete, da terra, da tavolo. E se qualcuno di voi si è già cimentato nell’ardua impresa di sceglierne per la nuova casetta potrà essersi fatto un’idea della giungla di stili, forme, dimensioni, colori, materiali che caratterizzano l’infinita gamma di proposte sul mercato. Vi siete ritrovati con le mani tra i capelli? Cosa e dove non sono scelte facili o scontate: ogni ambiente della casa deve assolvere a funzioni ben precise, e ad agnuna di esse corrisponde una corretta illuminazione, fondamentale a garantire benessere fisico e psicologico nell’espletare le funzioni deputate. Diretta, indiretta, diffusa, puntuale, la luce ha sempre un ruolo di primaria importanza nella riuscita di un progetto architettonico non solo dal punto di vista funzionale. Un punto luce ben pensato può valorizzare una prospettiva, accentare un dettaglio, indirizzare uno sguardo, creare contrasti e dissolvenze determinanti nella definizione dell’atmosfera desiderata. Ecco perché un buon progetto di interni non può prescindere da uno studio attento e articolato dell’illuminazione finale, integrato e in dialogo con tutti gli altri componenti, dall’articolazione planimetrica degli spazi al disegno dell’arredo. In cucina, ad esempio, la componente funzionale farà da guida alla componente estetica: fondamentale sarà la scelta delle fonti luminose per il piano cottura e il piano lavoro, in cui è necessaria un’illuminazione diretta omogenea e libera da ostacoli. In soggiorno e in zona pranzo ci si può lasciare andare a combinazioni più variate e suggestive, integrando sistemi di illuminazione indiretta nelle zone deputate al relax e alla conversazione (ad esempio con delle lampade a parete) e riservando accenti più decisi alla zona pranzo, predisponendo ad esempio una lampada a sospensione che illumini direttamente il piano del tavolo. La pianificazione dell’illuminazione in bagno è tra le più complesse: le funzioni legate alla cura della persona, soprattutto in zona specchio, non consentono errori di valutazione che determinino ombre fastidiose o alterazioni cromatiche. L’ingresso può essere l’ambiente migliore per giocare con effetti luminosi a spot. O strisce led incassate nel controsoffitto. Non dimentichiamoci poi degli spettacolari effetti che possono nascere inserendo fonti luminose nel disegno dell’arredo, o disponendo nei punti giusti lampade a terra o da tavolo di grande effetto scenico! State per affrontare la ristrutturazione della vostra casa? O anche solo un semplice restyling? Non commettete l’errore di considerare le scelte di cui sopra relegabili all’ultimo momento. Affrontiamo insieme il tema durante la stesura del progetto, confrontandoci su esigenze, abitudini, desideri, e cercando il giusto compromesso tra aspetti tecnici, funzionali ed estetici. E di budget! Perché anche le disponibilità economiche più esigue possono trovare le migliori risposte. Guardate queste immagini di lavori eseguiti o esempi tratti dal web. Che ne pensate? E non esitate ad approfittare dello spazio dei commenti per dire la vostra, esprimere dubbi o chiedere qualche consiglio: chissà che anche da un piccolo confronto non possa venir fuori una grande idea! Buona lettura

Lascia un commento, un complimento, una richiesta di chiarimento

avatar
  Subscribe  
Notificami